Ultima modifica: 24 maggio 2017

Memorial Ezio Cernich

Per il secondo anno di fila il Liceo Classico J. Stellini esce sconfitto dalla finale Élite del Torneo studentesco di pallacanestro Memorial Ezio Cernich, alla sua decima edizione, e manca così la promozione nel girone d’Eccellenza. L’incontro, disputatosi contro lo Istituto Tecnico Zanon in un palazzetto affollato dagli studenti dell’ITC e delle altre scuole cittadine, si è svolto all’insegna dell’equilibrio, con entrambe le squadre costrette a fare i conti con numerosi infortuni e assenze (Andrea Angeli e Solini erano impegnati con la loro squadra in Liguria). L’inizio è stato molto promettente: mentre gli stelliniani si sono affidati alla tecnica e alla prestanza di Olivo sotto canestro, gli avversari sono stati trascinati dal bomber Losito, che nei primi due quarti ha realizzato 22 punti contro i 6 del resto dei compagni. Lo Stellini invece, nonostante le rotazioni ridotte al minimo, ha puntato sulla coralità e, a turno, i vari Di Bert, Soramel e Rizzi hanno contribuito in maniera decisiva al mantenimento di un seppur leggero vantaggio. Lo Zanon naturalmente non ha mollato ed è stato proprio Losito, sulla sirena dell’intervallo, a realizzare un improbabile canestro da tre punti e a riportare i suoi sul -3 (Stellini – Zanon 31-28).Durante la ripresa gli stelliniani, dopo qualche minuto di sofferenza, sono riusciti a trovare il ritmo offensivo contro la zona 2-3 messa in campo  dagli avversari e, grazie all’intelligenza di Francesco Angeli, e alle conclusioni da tre punti di Di Bert, fondamentale anche in difesa, si sono portati sul +10. Tuttavia il colpo di grazia è tardato ad arrivare e lo Zanon ha cominciato, lentamente, a rimontare, facendo tesoro dei momentanei blackout difensivi dello Stellini, fino a riportarsi sul -1, per poi nell’ultimo minuto conquistare addirittura il vantaggio. A questo punto Rizzi e compagni hanno avuto a disposizione l’ultimo tiro del match: purtroppo la conclusione sul rimbalzo d’attacco, forse per un intervento falloso, non si è trasformata in due punti. La vittoria ha così arriso allo Zanon, ma ai ragazzi di coach Sepulcri è stato reso l’onore delle armi, per aver combattuto fino alla fine in un incontro davvero avvincente (Stellini – Zanon 57-58).

Federico Collavini

image_pdfimage_print