Ultima modifica: 8 febbraio 2018
Liceo classico "Jacopo Stellini" > News > Calendario civile – IA e IE in visita alla Trieste ebraica

Calendario civile – IA e IE in visita alla Trieste ebraica

Meta della nostra recente uscita, di martedì 30 gennaio, mirata a farci conoscere i principali aspetti della religione ebraica, è stata Trieste. Ci siamo recati nella città giuliana assieme alla classe I A e la prima tappa della nostra visita è stato il museo della comunità ebraica di Trieste  intitolato a ‘‘Carlo e Vera Wagner’’. Accompagnati da una guida, abbiamo potuto ammirare, oltre a un ricco corredo di foto, anche molti oggetti preziosi che ci hanno aiutato ricostruire le tradizioni, gli usi e i costumi dell’ebraismo. La stanza più importante, quella dove viene conservata la Torah, contiene molti corredi solitamente utilizzati per le preghiere o per decorare il libro sacro. Di grande impatto emotivo è stata la vetrina in cui sono esposti molti accessori personali sottratti agli ebrei prima delle deportazioni nei campi di concentramento.

La seconda tappa è stata palazzo Morpurgo, un edificio neoclassico, costruito negli anni intorno al 1840, abitato dall’omonima famiglia di religione ebraica. Il secondo piano del palazzo, conserva ancora lo sfarzoso arredo originale, che ci ha fatto immergere, grazie alla spiegazione della nostra guida, nelle tradizioni familiari di questa famiglia dell’alta borghesia e anche nella storia.

Per ultima abbiamo visitato la sinagoga, un imponente edificio che, nonostante l’ampiezza, è molto intimo e ospita la comunità ebraica, che oggi è piuttosto ristretta. L’edificio è stato ultimato nel 1912 ed è considerato uno tra i principali luoghi di culto d’Europa, secondo solo al tempio di Budapest. All’interno della sinagoga abbiamo incontrato il rabbino della comunità ebraica triestina e slovena, Ariel Haddad.

L’uscita didattica di Trieste ha arricchito le nostre conoscenze: abbiamo appreso tradizioni ed abitudini ebraiche che non conoscevamo, molte delle quali sono quasi l’opposto di quelle cattoliche. È stato anche molto interessante il dibattito con il rabbino, che ci è sembrata, però,  una persona molto ferma sulle sue idee.

 

Linda Donada ed Emma Tomasi, classe I E.

 

image_pdfimage_print